ll corso che ti insegna a guadagnare vendendo le tue foto e i tuoi video.

"lo stile di Daniele è molto concreto, incisivo e diretto al punto: niente fronzoli, solo una marea di buoni consigli e alcuni ottimi tutorial per realizzare filmati stock di sicuro successo."

- Marco Rubino, esperto di microstock

Ho apprezzato soprattutto l’approccio pratico dei contenuti e orientato al mercato. Il fatto che si tratti di un corso che non ti prometta di diventare ricco lavorando 5 minuti quando ne hai voglia è un piccolo miracolo in un mondo di venditori più o meno professionali.

- Paolo Gallo, esperto di microstock

Daniele spiega come è riuscito a guadagnare più di 1000€ con un video di pochi secondi e come mai invece non ha venduto nulla con altre clips. Spiega anche quali soggetti vendono di più, quali tecniche di ripresa garantiscono maggiori guadagni e alla fine del video capirete che non ci sono scorciatoie per arricchirsi ma imparerete il metodo giusto per diventare professionisti dello Stock Footage e quindi massimizzare i guadagni.

- Fabio Nodari, travel blogger

Se già mi conosci per le decine di contenuti che ho pubblicato nel sito, non serve che aggiunga altro. Se così non fosse, leggiti tutto quello che segue: in fondo trovarai lo stesso tasto rosso.

Partiamo dal principio: per sapere cos'è il microstock, cioè la vendita online di foto e video, guarda questo video o leggi cosa c'è scritto subito dopo:

Cosa sono le immagini stock?

Se il creatore di un sito vuole inserire in una delle sue pagine una foto come quella che vedi a sinistra, non deve pagare una modella, trovare una location e perdere qualche ora per scattare, ma gli basta comprare il file da un'Agenzia di microstock.

Non parlo solo di modelle/i, ma anche di cibo, di città, di professioni, di animali. In altre parole: un mercato immenso a disposizione di un mondo che comunica per immagini.

Cos'è lo stock footage?

Questo è uno degli spot che ha aiutato Donald Trump a diventare Presidente. All'interno ci sono due video di pochi secondi in vendita su www.pond5.com, un sito dove chiunque può caricare e vendere gratuitamente i suoi lavori. Io incasso una media di 1500/2000$ al mese con quell'Agenzia, anche grazie a riprese come quelle che vedi qui sotto e che ho girato a Parigi:

Ora considera una cosa:

  1. Probabilmente anche tu sei già in grado di produrre le foto e i video che hai visto sopra.
  2. Esistono talmente tanti siti internet, televisioni e creatori di prodotti audiovisivi, che i compratori aumentano in continuazione e i soldi che girano nel settore sono parecchi.
  3. Oggi c'è solo un elemento di questo mercato che cresce più dei compratori: i fotografi e i videomaker che vogliono vendere i loro contenuti. E qui intervengo io per aiutarti a battere la concorrenza.

L'errore che fanno i creatori di microstock alle prime armi è pensare che i guadagni dipendano dalla qualità tecnica di quello che producono. Conta molto di più la conoscenza del mercato, e io ci ho impiegato 10 anni per imparare i segreti che oggi mi permettono di portare a casa migliaia di dollari ogni mese.

arrow

Sopra ci sono i miei video best seller su Pond5.com. Visto che sono uno dei pochi che guadagna veramente con il microstock, forse hai trovato finalmente qualcuno che può insegnarti cosa devi fare per vendere.

Se hai voglia di impegnarti puoi guadagnare molti soldi:

A proposito, queste sono alcune delle recensioni che il mio podcast ha ricevuto su Itunes. Si parla anche del corso:

Incassare 230 dollari la prima settimana dopo aver visto il mio corso? Fatto!

Ho scoperto il sito di Daniele, persona a mio avviso fantastica,  un po' per caso e mi ha subito ispirato fiducia, tanto da acquistare subito le prime 6 lezioni del suo corso. In rete ci sono tantissime informazioni al riguardo, ma Daniele riesce a dare dritte e consigli pratici, senza girarci intorno nei suoi corsi. Lo consiglio a tutti, perché quello che propone non è scontato.

Leggi tutta la storia di Alex Di Martino.

Ho creato un corso rivolto agli appassionati di video e fotografia, professionisti ed amatori, che vogliono trovare un modo per guadagnare mettendo i loro lavori a disposizione del mercato del microstock, ovvero di un settore che vale centinaia di milioni di euro ogni anno.

Quanto posso guadagnare con il microstock?

Se non ti impegni non guadagnerai nulla. Spesso servono settimane per vedere la prima vendita. Se oggi porto a casa uno stipendio con immagini e soprattutto filmati stock è perché ho sudato per riuscirci, e tu purtroppo devi fare altrettanto.

Perché dovrei comprare un corso se già so fotografare?

Perché le vendite nel mercato del microstock sono solo in piccola parte influenzate dalla qualità tecnica di chi riprende. Conta molto di più la conoscenza del mercato e la capacità di capire che tipo di contenuti possono distinguersi da quelli che già esistono.

Perché dovrei fidarmi di te?

Perché ho creato per questo sito decine di contenuti gratuiti che dimostrano la mia competenza in materia di produzione di immagini e filmati stock.

Perché questo prezzo?

Perché la lavorazione del corso è durata 6 mesi per 10 ore al giorno 6 giorni su 7. So perfettamente che online c'è chi vende dei prodotti che ha il coraggio di definire "corsi" ma che si limitano a commentare delle slide con la voce fuori campo. Io no, e i tanti video che ho creato e che puoi vedere gratuitamente subito nel sito te lo dimostrano.

Questo è il programma del corso, che ha richiesto 6 mesi di lavorazione, con continui aggiornamenti ed è il frutto di 10 anni di esperienza nel microstock. Questa versione è uscita il 19 luglio 2017.

Lezione 1 (8:00) - introduzione al microstock: perché immagini e filmati stock sono il presente e il futuro professionale di migliaia di fotografi e videomaker nel mondo.

Lezione 2 (10:20) - come si usano i motori di ricerca per vendere di più: quali contenuti sono più richiesti su Pond5 e quali su Shutterstock. Quali dati sono utili da sapere per capire che tipo di microstock conviene produrre.

Lezione 3 (8:52) - come trovare una nicchia redditizia: su quale genere di soggetti conviene focalizzarsi per distinguersi dalla concorrenza ed evitare di creare contenuti già ampiamente presenti nelle collezioni delle Agenzie.

Lezione 4 (15:52) - come riprendere al meglio una grande città: dalla fase di pianificazione all'utilizzo dei siti che tracciano la posizione del sole sull'orizzonte per avere un'illuminazione della scena sempre perfetta. Come ho guadagnato migliaia di euro con un singolo time-lapse e con una singola ripresa real time dell'Arco di Trionfo.

Lezione 5 (14:22) - come riprendere al meglio una città di Provincia: come creare contenuti legati al posto. Come focalizzarsi anche su quei soggetti che cercano i compratori che non sono interessati a foto e video specifici del luogo in cui sono girati.

Lezione 6 (16:47) - come ottenere delle riprese time-lapse senza errori: come evitare il flicker, come scegliere il diaframma migliore, come trovare delle tecniche che permettano di distinguere i contenuti che si creano dalla concorrenza.

Lezione 7 (12:40) - le operazioni da compiere prima di inserire le foto della sequenza time-lapse in Adobe After Effects: come si salvano e si ordinano i file nel computer. Come si cancellano con Adobe Photoshop CC 2017 gli uccelli che passano nell'inquadratura per ottenere un risultato finale impeccabile con il comando “Riempi in base al contenuto” e nelle versioni più vecchio con il Timbro clone.

Lezione 8 (10:33) - come si trasforma una sequenza di foto time-lapse in un video grazie ad Adobe After Effects CC 2017: come si usano i tracciatori di movimento per stabilizzare la ripresa. Come si crea una procedura efficace per giungere al risultato finale ed esportare il video in 4k.

Lezione 9 (10:52) - come si realizza l'effetto tilt shift nei time-lapse con Adobe After Effects CC 2017: come, applicando una semplice sfocatura su più livelli, si può produrre un video originale e maggiormente vendibile.

Lezione 10 (5:19) -  esempi pratici di errori che si fanno nel creare time-lapse con la tecnica tilt shift: quali sono gli sbagli da evitare tra quelli che si trovano più frequentemente anche nei contenuti in vendita nelle Agenzie. Come calcolare se per riprendere un soggetto conviene utilizzare il metodo classico o delle varianti della tecnica.

Lezione 11 (21:09) - come usare Adobe After Effects CC 2017 per creare un hyperlapse: le impostazioni da selezionare nello stabilizzatore del programma per ottenere una ripresa dal movimento perfettamente uniforme, sia usando gli automatismi del software sia i tracciatori da impostare manualmente.

Lezione 12 (10:43) - come usare GBdeflicker: un plug-in di Adobe After Effects che serve a contenere il flicker nei time-lapse. Quali impostazioni conviene cambiare per ottenere i risultati migliori.

Lezione 13 (9:34) - i segreti della ripresa real-time: perché è meglio non esagerare con gli ISO, quali obiettivi è meglio portare con sé, quando è più conveniente girare video in tempo reale rispetto ai time-lapse.

Lezione 14 (5:53) - come catalogare i file: come nominare ed archiviare i file che compongono la propria collezione. Come evitare nomi doppi e riuscire in pochi passaggi a trovare la ripresa che si sta cercando.

Lezione 15 (6:31) - come convertire i file con Mpeg streamclip: come usare il software gratuito MPEG streamclip per convertire formato e compressione dei video, rendendo compatibile il proprio stock footage con le linee guida delle Agenzie di microstock.

Lezione 16 (14:36) - come esportare stock footage con Adobe Premiere: che procedura usare per essere veloci ed ordinati. Esempi pratici per scegliere la parte migliore del girato. Che durata è meglio che abbiano le clip?

Lezione 17 (10:09) - come esportare stock footage con Final Cut Pro 7: come selezionare la parte migliore dello spezzone. Come può il montaggio correggere i difetti principali della ripresa. Quali sono i comandi principali del programma.

Lezione 18 (8:45) - come esportare stock footage con Final Cut Pro X:  come si usa Final Cut Pro X per creare stock footage. Quali sono le principali differenze con Final Cut Pro 7. Perché Final Cut Pro X è più stabile della versione precedente.

Lezione 19 (8:15) - i dati tecnici che deve avere il microstock: che caratteristiche devono avere le foto e i video per essere accettati dalle Agenzie. Che differenza c'è tra i vari formati e i diversi tipi di compressione. In quale dei due principali standard televisivi conviene registrare.

Lezione 20 (11:17) - le Agenzie di microstock: come scegliere le Agenzie per vendere i propri contenuti. Perché a volte conviene rinunciare a dei guadagni per impegnare meglio il tempo che si dedica al microstock. Come contattare un produttore su pond5.

Lezione 21 (4:48) - come iscriversi a Videoblocks: come scegliere il modo più conveniente per essere pagati su quell'Agenzia. Come impostare il proprio profilo per accedere ad una tassazione agevolata.

Lezione 22 (6:29) - come iscriversi a Pond5: come ottimizzare le informazioni da inserire nel sito per migliorare le prestazioni di vendita delle proprie clip. Quali mail conviene ricevere dall'Agenzia. Cosa scrivere nel proprio profilo per sembrare più professionali possibile.

Lezione 23 (8:13) - come iscriversi a Shutterstock: come ottimizzare il proprio profilo per renderlo efficace e professionale. Come scegliere il metodo con cui farsi pagare. Perché evitare trucchi che fanno perdere tempo e non aiutano ad aumentare le vendite.

Lezione 24 (13:48) - come compilare al meglio le schede tecniche su Pond5: i segreti del keywording. Come si crea un template per risparmiare tempo. Come si sceglie il fotogramma di anteprima. Qual è il giusto equilibrio tra l'esigenza di essere veloci e quella di essere precisi.

Lezione 25 (11:47) - come compilare al meglio le schede tecniche su Shutterstock: come si creano le descrizioni. Come utilizzare la compilazione multipla. Come si sostituisce l'anteprima nelle clip. Qual è la differenza tra la licenza editoriale e quella commerciale. Come leggere le statistiche del pannello di controllo.

Lezione 26 (7:13) - come trasferire in pochi clic le descrizioni da Pond5 a Shutterstock e Videoblocks: come usare i .csv per risparmiare tempo e applicare le descrizioni di Pond5 alle altre Agenzie.

Lezione 27 (18:34) - come si crea con Adobe Premiere e il proprio stock footage un video da pubblicare su Youtube: montare un video tematico per essere contattati dai compratori e vendere il proprio stock footage senza l'intermediazione e le commissioni delle Agenzie.

Lezione 28 (5:32) - la mentalità giusta per cominciare: cosa si intende per tassazione alla fonte. Qual è il percorso migliore da compiere se si vuole passare a produrre a tempo pieno immagini e filmati stock.

Vendite del corso su come vendere foto e video online

Come puoi vedere nello screenshot qui sopra, il mio corso si avvia verso i 300 ordini. Controlla su Google: non troverai una sola opinione negativa sul livello del mio insegnamento.

Questo a fianco sono io a Berlino nel 2013. A quei tempi bastava girare 3 giorni in una Capitale Europea per portare a casa migliaia di euro di royalties. Oggi è tutto cambiato, perché la concorrenza è talmente aumentata che chi si improvvisa non guadagna più niente.

Se vai allo sbaraglio rischi di perdere un sacco di soldi: Videoblocks.com paga 43 dollari per una singola vendita, e io, solo da quell'Agenzia, tutti imesi guadagno più di quello che costa questo corso.

Lascio ai tanti Guru del web la vendita dei sogni. Non devi fidarti delle mie parole, ma dei numeri che puoi vedere qui sotto e in tutto il sito.

Queste sono le mie vendite in un mese qualsiasi su Videoblocks.com:

Questi sono due dei tanti pagamenti mensili che mi manda Pond5.com (il primo è fisso, l'altro dipende dalle vendite):

E questi 783,97$ sono miei i guadagni a maggio 2017 su Shutterstock.com:

 

Apprezzo come vai dritto al nocciolo della questione, senza girarci troppo intorno. Se una lezione parla di un certo argomento, nel giro di un minuto stai già spiegando che cosa c'è da fare e da non fare. Grazie a te ho impiegato solo una settimana per vendere il mio primo video su Pond5”

- Gabriele Cesana, acquirente del corso

Quella qui sopra è l'opinione di Vladimiro Boffi. Puoi vedere il portfolio che ha iniziato a costruirsi su Pond5 cliccando qui.

E il fotografo/videomaker qui sotto è un altro acquirente:

Se vuoi fare un passo avanti, vieni agli eventi a cui mi invitano, come quello del video qui sotto che si è svolto all'Istituto Europeo del Design

(il prossimo sarà il 27 ottobre a Milano al Barcamp organizzato da TAU visual, l'Associazione nazionale fotografi professionisti)

Senza il corso però hai sempre 2 problemi:

  1. In assenza di un percorso di apprendimento appositamente studiato, fai molta confusione.
  2. Devi essere veloce a metterti nelle condizioni di vendere, perché la concorrenza aumenta ogni giorno ed è molto più facile guadagnare oggi di quanto lo sarà domani.

A te la scelta.

Ancora dei dubbi? Scrivimi!

Stockfootage.it è una produzione Dafactory di Daniele Carrer. P.IVA 04666280260